Archivio Eventi 2014

Barolo & Friends in Norvegia: buona la prima!

Ottimo riscontro a Oslo per i Vini del Piemonte, che lunedì 3 marzo 2014 si sono presentati al pubblico norvegese per la prima edizione del Barolo & Friends Event nel paese scandinavo.

La Norvegia ha un’importanza straordinaria per i produttori piemontesi. Intanto perché è uno dei pochi mercati al mondo, fra i principali paesi importatori di vino, in cui l’Italia straccia letteralmente i cugini francesi: secondo i dati del 2013, infatti, il nostro paese occupa attualmente il primo posto per quanto riguarda il consumo di vino rosso, con 17,4 milioni di litri importati contro i 5,4 della Francia (a conferma di quanto il nostro “Bel Paese” è amato e apprezzato in Scandinavia). In particolare, tra le regioni italiane è proprio il Piemonte il leader delle vendite, grazie al successo di questi ultimi anni del grande rosso piemontese: il Barolo!

Per comprendere l’importanza strategica di questa missione dei piemontesi ad Oslo bisogna tenere conto del fatto che negli ultimi quindici anni la Norvegia è stata investita da una vera e propria rivoluzione dei costumi e delle abitudini, che ha favorito il consumo di vino a scapito della birra e che oggi è – per il vino di eccellenza – uno dei mercati al mondo tra i più importanti, soprattutto se si considera l’altissima capacità di spesa dei consumatori (la Norvegia, da quando ha scoperto il petrolio a poche miglia dalle sue coste, è diventata uno dei paesi più ricchi del pianeta e uno dei pochi dove la crisi economica non ha inciso negativamente sul reddito dei cittadini). Infine è opportuno ricordare che consumatori scandinavi in generale sono tra i più preparati per quanto riguarda la conoscenza del vino e di tutto ciò che sta “dietro al mondo del vino”.

Come conferma Lars G Rein-Helliesen, partner del Barolo & Friends Event di Oslo, nonché opinion leader con oltre 15 anni di esperienza come manager e sommelier nel settore ristorazione, co-fondatore e socio una delle aziende di importazione di vino italiano più importanti della Norvegia: «le importazioni di vino italiano in Norvegia sono più che raddoppiate rispetto a quindici anni fa, ma c’è ancora del potenziale di crescita in termini di volumi, di sviluppo a livello regionale e di varietà di prodotto. Il punto di forza dei vini italiani – sottolinea Rein-Helliesen – è il terroir, il segno distintivo che ogni produttore lascia al proprio vino. Inoltre, dal momento che in Norvegia non è consentita la pubblicità degli alcolici, per avere successo su questo mercato è molto importante poter contare su un buon partner commerciale, ma il requisito fondamentale è la capacità di offrire prodotti di assoluta qualità a prezzi competitivi, e in questo i produttori italiani – e piemontesi in particolare – non hanno rivali!».

L’Italia, inoltre, è molto apprezzata dai norvegesi anche come mèta di vacanze e la possibilità di reperire vino italiano di qualità nel proprio paese è molto gradita ai norvegesi, perché in questo modo possono ritrovare quella combinazione di storia, arte e gusto che hanno sperimentato durante il loro viaggio.

Considerate dunque le grandi potenzialità di questo mercato, lunedì 3 marzo 2014 il Consorzio “i Vini del Piemonte” ha portato ad Oslo una pattuglia di venti produttori per la prima edizione del Barolo & Friends Event, che si è tenuto presso il foyer del teatro Det Norske Teatret.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con Michel Shah, consulente di marketing specializzata nella promozione dei vini italiani sui mercati esteri, ed era suddiviso in due momenti distinti, uno rivolto ai professionisti e uno per il pubblico di winelover norvegesi.

Il consorzio ha inoltre predisposto una degustazione specifica per i rappresentanti del Vinmonopolet, il monopolio norvegese, in regola con le severe norme locali in materia di promozione del vino. Il monopolio norvegese è stato il vero propulsore del cambiamento dei consumi di vino,  con la modifica delle norme avvenuta nel 1996 che ha consentito a ristoranti e aziende di importare il vino, determinando una svolta epocale nella ristorazione norvegese, che ha peraltro raggiunto livelli qualitativi molto elevati.

PROGRAMMA DELL’EVENTO:

ore 10.30 / 16.30: Workshop rivolto in via esclusiva ai professionisti (trader, Ho.Re.Ca., importatori, rappresentanti del monopolio, sommelier e giornalisti specializzati del settore enogastronomico e turistico).

ore 16.30 / 19.30: Sessione aperta in via esclusiva al pubblico di winelover, con il coinvolgimento delle associazioni di sommelier e dei wine club norvegesi (le uniche realtà in grado di promuovere il vino in Norvegia, dove è vietata la pubblicità degli alcolici).

SEMINARI E MOMENTI COLLATERALI:

ore 9.00: Seminario di approfondimento sul mercato del vino in Norvegia rivolto in via esclusiva ai produttori presenti all’evento

ore 11.00: Seminario di approfondimento “Il Nebbiolo, l’evoluzione di un grande vitigno”, rivolto in via esclusiva ai professionisti del settore: presentazione di una selezione di annate di Nebbiolo di produttori e zone diverse precedenti al 2004, condotto (in inglese) dal presidente del Consorzio “i Vini del Piemonte” Andrea Faccio e da Lars G Rein-Helliesen, co-fondatore e socio di Gaia Wine & Spirits.

ore 10.30 / 16.30: Approfondimento rivolto ai rappresentanti del monopolio norvegese, che avranno la possibilità di degustare i vini piemontesi  in uno spazio a loro dedicato.

Guarda il pdf di presentazione dell’evento

Guarda le foto dell’evento

Il Barolo & Friends di Oslo è stato anche protagonista di una puntata del programma “Levende Opptatt Av Mat” di Cathinca Dege, insegnante presso la scuola di sommelier della capitale norvegese, andato in onda sull’emittente TV8guarda il video (a partire dal minuto 11′)

I Produttori presenti:

Produttori di Govone – Govone (CN)
Azienda Agricola Accornero Giulio e Figli – Vignale Monferrato (AL)
Antica Cascina dei Conti di Roero – Vezza d’Alba (CN)
Monchiero – Castiglione Falletto (CN)
Dosio – La Morra (CN)
Villa Giada s.a. – Canelli (AT)
Ciabot Berton – La Morra (CN)
Tenuta L’Illuminata – La Morra (CN)
Cantina Terre del Barolo – Castiglione Falletto (CN)
Grasso Fratelli – Treiso (CN)
Malvirà – Canale (CN)
Palladino – Serralunga d’Alba (CN)
Michele Chiarlo – Calamandrana (AT)
Piedmontop – Guarene (CN)
Clerico – Monforte d’Alba (CN)
Poderi Roset – Verduno (CN)
Anselma Giacomo – Serralunga d’Alba (CN)
Drocco Luigi Az. Agricola – Alba (CN)
Cordero di Montezemolo – La Morra (CN)
Rivetti Mario Az. Agricola – Alba (CN)

 

Info:
I Vini del Piemonte

e-mail: info@ivinidelpiemonte.com
Tel: 0173 787166